lunedì 22 febbraio 2010

Il fallimento del folletto e i bocconcini di ricotta di Lydia

Vi starete chiedendo chi sarà mai questo folletto. Semplice, doveva essere colui che correva in nostro soccorso per sfrattare il quasi treenne dal lettone.

Ebbene sì, ho generato un figlio cozza che si sveglia in piena notte per saltare nel lettone e dedicarsi alla sua attività preferita: toccarmi i capelli. Oltre a questa attività, si dedica anche al calcio negli zebedei del papà, alla ginocchiata nella pancia di mammà oltre a cercare in ogni modo di buttarci fuori dal nostro letto.
Noi, oramai, siamo alla frutta e abbiamo chiesto aiuto al follettocheportaviaigiocattolideibimbichenondormonotuttalanottenelproprioletto, ma mio figlio se ne frega bellamente se al mattino non trova più costruzioni, peluche, pupazzetti vari ecc.. Quindi dopo una settimana in cui oscillavamo continuamente tra follia e ragione, abbiamo ceduto: ha vinto il nano.
Donne che state per procreare, dormite più che potete! E' l'unico consiglio che mi sento di darvi.
Bocconcini di ricotta in umido

Ingredienti per una trentina di polpette:
500 g di ricotta
150 g di pane grattugiato home made
200 g di parmigiano grattugiato
3 uova
noce moscata
abbondante basilico tritato
sale
una bottiglia di passata di pomodoro
cipolla,sedano,carota
olio


Impastare ricotta, pane, formaggio, uova, basilico, noce moscata e mezzo cucchiaino di sale. In un tegame basso e largo soffriggete nell'olio gli odori tritati finemente, aggiungete la passata e il sale. Con le mani bagnate preparate delle polpettine abbastanza piccole perchè gonfieranno e, delicatamente, sistematele nella salsa. Coprite con un coperchio e cuocete per mezz'ora, scuotendo ogni tanto il tegame.

Fonte: Lydia pubblicò questa ricetta 7 anni fa sul forum di cucinait, attualmente si trova nell'archivio del suo blog

Note e consigli:
  • Come giustamente faceva notare anche Lydia, la dose del pane grattugiato è indicativa perchè dipende dall'umidità della ricotta. L'ultima volta io ne ho usato 100g..
  • Quasi sicuramente sarà necessaro diluire con acqua la salsa.
  • Nel caso in cui non riusciste a formare le polpette, potete aiutarvi con 2 cucchiai a fare delle quenelle.
  • Se vi avanza il sugo, conditeci la pasta.

2 commenti:

  1. Questa ricetta mi piace proprio! è buona, semplice e ricottosa come piace a me.
    Rosissi fatti valere, non dargliela vinta così facilmente, battiti ancora! ;-)
    In bocca al lupo per tutto e buona cucina!
    Alessandra

    RispondiElimina
  2. Ciao Alessandra, non ti avevo ancora ringraziato per esserti inserita fra i miei sostenitori. Per quanto riguarda la battaglia per la riappropriazione del mio spazio nel lettone, studierò un'altra strategia. Non vorrà mica dormire attaccato a me fino alla maggiore età!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails