venerdì 28 maggio 2010

Pizzette morbide

Magari dovete preparare la merenda al sacco per la gita di vostro figlio, come capiterà a me fra una decina di giorni. Vi consiglio caldamente queste pizzette/focaccine.

Ingredienti:

380 g di farina 00
120 g di semola rimacinata
250 g di latte
un cubetto di lievito di birra o una bustina di lievito disidratato
50 g di olio extravergine d'oliva
un uovo
1/2 cucchiaio di zucchero
1/2 cucchiaio di sale
per lil condimento:
concentrato di pomodoro diluito con un po' d'acqua e condito con un goccio d'olio e origano
provola

Sciogliete lo zucchero nel latte 1' e 30" vel. 3 a 40°. Aggiungete il lievito 15" vel. 5. Aggiungete le farine, l'uovo, l'olio e il sale 20" vel. 6 poi 1' 30" vel. spiga. Stendete l'impasto a 1/2 cm di spessore e ritagliate dei tondi. Conditeli e lasciateli lievitare fino al raddoppio. Cuocete a 200° per circa 15 minuti.


Fonte: da questo forum Bimby dove troverete anche la versione TM31

Note e consigli:

  • Sono ottime fredde. Ma se ne avanzano passatele in forno: croccanti fuori e morbide dentro.
  • Io le ho preparate il giorno precedente la festa, lasciandole un po' indietro nella cottura per completarla poi il giorno seguente.
  • I bambini le adorano!

venerdì 21 maggio 2010

Radicchio in insalata con riso rosso e noci

Attingo ancora dall'archivio della festa di mio figlio. Dopo i dolci, ecco il salato. La ricetta originale prevedeva farro, io ho usato un profumatissimo riso rosso selvatico perchè quello avevo.
Ingredienti per 4 persone:
180 g di riso rosso
2 cespi di radicchio di Treviso
un mazzetto di rucola
50 g di noci sgusciate
100 g di fontina d'Aosta
una mela verde Granny Smith
olio, sale, limone
Lessate il riso per 45 minuti o per metà tempo in pentola a pressione coperto di acqua a filo. Tostate leggermente le noci. Lavate, asciugate e tagliuzzate le insalate. Tagliate la mela verde ben lavata e non sbucciata a spicchi sottilissimi e strofinateli con il limone per non farli annerire. Quando il riso sarà freddo, unitevi le insalate, la fontina a dadini, le noci e la mela. Condite con olio e sale e servite a temperatura ambiente.

Fonte: da un opuscoletto di una marca di cereali, ho variato però il cereale e aumentato le noci

Note e consigli:
  • E' il piatto che ha riscosso maggior successo alla festa. Provatela subito!
  • Perfetta per un pic-nic.

Torta di ricotta di nonna Maria "dei fili"

Così mio figlio chiama la sua bisnonna materna: nonna Maria "dei fili". Mio figlio ha la fortuna di avere ancora tre bisnonni. Non è stato facile all'inizio (veramente ancora adesso) fargli comprendere il grado di parentela che unisce lui ai suoi "antenati". Così lui stesso per trarsi d'impaccio, ha battezzato così la sua antenata materna. Il motivo è presto detto: mia nonna era un'abile sarta, anzi pantalonaia, i costumi di Carnevale della mia infanzia e adolescenza li realizzava lei. Anche se è malata da un paio d'anni, ha ancora vicino al suo letto l'occorrente per il cucito, fra cui rocchetti di filo di tanti colori. Il gioco preferito di mio figlio l'estate scorsa era impilare questi rocchetti: da qui il nome.
Ma veniamo al dolce. Questa è una ricetta a cui sono molto affezionata perchè mi ricorda l'infanzia. La pubblico volentieri anche perchè non ho mai visto una ricetta simile in giro.


Ingredienti per una teglia da 26 cm di diametro:
1 kg di ricotta (sì, sì!)
4 uova
10 cucchiai rasi di zucchero
2 cucchiai rasi di farina
100 g di frutta candita a dadini
buccia grattugiata di un limone
150-200 g di biscotti secchi
burro per ungere lo stampo

Riducete in farina i biscotti e metteteli da parte. Passate al setaccio o al passaverdure la ricotta, unitevi le uova, lo zucchero e la farina setacciata. Amalgamate bene e aggiungete la frutta candita. Ungete lo stampo, cospargetelo di biscotti e versate la crema di ricotta. Cuocete in forno a 180° per 25 minuti. Servitela fredda o a temperatura ambiente.

Fonte: ricetta di mia nonna

Note e consigli:

  • Potete utilizzare per la base il fondo di briciole della biscottiera ;-)
  • Se non vi va di setacciare la ricotta potete semplicemente frullarla. Viene bene anche così.
  • Potete sostituire la frutta candita con le gocce di cioccolato.
  • Per verificare la cottura, toccate la superficie se non è appiccicosa è pronta.
  • Come tutte le torte di ricotta, in cottura si gonfia, ma poi inesorabilmente si sgonfia. E' normale.
  • E' un dolce perfetto per gli studenti universitari o da fare in vacanza perchè non c'è bisogno di bilancia o arnesi particolari.
  • Più riposa più è buona.

giovedì 13 maggio 2010

Budino al cioccolato fondente

Ecco l'altro budino che ho preparato per la festa. Doveva essere per i bimbi visto che l'altro era alcolico, ma ho visto molti grandi mangiarlo ;-)

Ingredienti per 4 persone:
500 g di latte intero fresco
50 g di cioccolato fondente
un cucchiaio di cacao amaro
50 g di zucchero
35 g di maizena
un tuorlo d'uovo

Tritate nel boccale del Bimby il cioccolato 10 sec. vel. 7-8. Aggiungete tutti gli altri ingredienti e cuocete a 90° 7 minuti a velocità 4. Versate la crema negli stampini e fate raffreddare prima a temperatura ambiente poi in frigo. Per servirli potete capovolgerli oppure, per evitare spatasci, servirli in bicchierini o tazzine (come ho fatto io) cospargendoli di trucioli di cioccolato.


Fonte: dal forum di cookaround

Note e consigli:


  • Io ho preparato una duplice dose per una trentina di tazzine.
  • Anche questo regge tranquillamente ben coperto qualche giorno in frigo.

mercoledì 5 maggio 2010

Zuppa inglese

Che ingrata che sono! Non ho ancora ringraziato quanti hanno contribuito alla realizzazione del buffet: il concubino - chauffeur, mia madre, lavapiatti e mental coach ("non ce la farai, non ti riesce"), mia cognata per i topini e lo sfruttamento del suo frigorifero, mio fratello e mia cognata per l'allestimento e per un'insalata di riso rosso che pubblicherò più avanti, i miei suoceri per il baby-sittering.
Come cuoca sono strana (forse non solo come cuoca ;-)). Mi piace cucinare anche piatti che non mangio, salvo poi rimanere frustrata dal non poter esprimere un mio personale giudizio su ciò che ho preparato e dal dover affidarmi ai commenti degli altri. Io non amo le creme, i budini, la panna perchè non mi piacciono le cose scivolose che solleticano il palato.
Ho deciso comunque di preparare un paio di budini perchè potevo prepararli in anticipo e, cosa assolutamente non secondaria, cuocerli in quattro e quattr'otto con il Bimby.

Ingredienti per 10 porzioni:

Per la crema gialla:
6 tuorli d'uovo
150 g di zucchero semolato
60 g di farina
1/2 litro di latte

Per la crema marrone:
100 g di cioccolato fondente
50 g di farina
50 g di burro
50 g di zucchero
1/2 litro di latte
polvere d'arancia

Per la parte esterna:
una confezione di savoiardi sardi, quelli morbidi per intenderci
200 ml di alchermes
100 ml di rum
100 ml di acqua
60 g di zucchero.

Preparate prima le due creme. Come anticipato io le ho cotte nel Bimby. Se volete prepararle in modo tradizionale vi rimando alla fonte. Per la crema gialla: inserite tutti gli ingredienti nel boccale 7 minuti vel. 4 ad 80°. Mettetela da parte a raffreddare un po'. Per la crema marrone: grattugiate il cioccolato inserendolo dal foro del coperchio con le lame in movimento vel. 7 10-15 secondi. Aggiungete gli altri ingredienti e cuocete sempre ad 80° vel. 4 per 7 minuti. Mettete da parte anche questa. Preparate lo sciroppo facendo bollire acqua e zucchero per 5 minuti, a fuoco spento aggiungete rum ed alchermes. A questo punto prendete uno stampo cilindrico o sferico e rivestitelo di savoiardi tagliati a metà per il lungo e passati velocemente nello sciroppo. Versatevi all'interno la crema gialla, fate uno strato di savoiardi inzuppati. Versate infine la crema marrone e completate con l'ultimo strato di biscotti imbevuti. Fate raffreddare completamente e conservate in frigo. Al momento di servirla capovolgetela su un vassoio.


Fonte: da cooker.net, variando solo l'aroma delle creme


Note e consigli:
  • Io l'ho preparata 2 giorni prima della festa. Dura tranquillamente 5 giorni.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails