venerdì 30 aprile 2010

Topini

Quando ho visto questi tartufini su questo blog, li ho subito copiati nella cartella idee per il compleanno di mio figlio. Avevo anche pensato di realizzarli durante il laboratorio di cucina al nido, ma una delle maestre mi dissuase (per fortuna!). E' una delle creazioni, però, che penso di realizzare per la festa di fine anno al nido (e ahimè anche di fine ciclo) a giugno. Infatti non contengono uova crude al contrario della maggior parte delle ricette del salame di cioccolato.


Ingredienti per circa una trentina di topini:
150 g di biscotti secchi
150 g di wafer al cioccolato
100 g di philadelphia
2 cucchiai colmi di crema cioccolato e nocciole
3 cucchiai colmi di marmellata d'arance
Per decorare
rotelle di liquirizia per la coda
confettini vari per orecchie, occhi e musetto
Riducete in farina biscotti e wafer, amalgamatevi il formaggio, la crema cioccolato e nocciole e la marmellata fino ad ottenere un impasto lavorabile. Date all'impasto la forma allungata a simulare il corpo del topolino e decorate come da foto. Conservate in frigo.
Fonte: da LA CUCCHIARELLA con variazioni mie


Note e consigli:
  • Si conservano qualche giorno in frigo, ma non fateli con troppo anticipo perchè diventano gommosetti.

mercoledì 28 aprile 2010

Smarties cookies

Ci sarà un motivo socio-storico-antropologico per cui i meridionali devono sempre abbondare nella quantità di cibo! Sarà la fame atavica, sarà il nostro senso di ospitalità e di accoglienza, sarà quel che sarà io non mi sottraggo alla regola. Anzi. Tanto comunque non va sprecato niente visto che di solito a fine buffet preparo le doggy-bag. Peccato, però, che nessuno dei miei amici abbia un cane! ;-P
Nei prossimi giorni pubblicherò le ricette di maggiore gradimento. Cominciamo con i biscotti che ho copiato dalla Cuoca che copia, apportando due modifiche: ho usato solo Smarties e non li ho mescolati all'impasto ma distibuiti sulla superficie.

Ingredienti:


230 g di burro (!)
140 g di zucchero bianco
100 g di zucchero di canna
un uovo
un cucchiaino di essenza di vaniglia
320 g di farina
un cucchiaino raso di bicarbonato
un cucchiaino raso di sale fino
300 g di Smarties


Lavorate a crema i due tipi di zucchero con il burro, aggiungete l'uovo, la vaniglia, poi la farina, il bicarbonato e il sale e amalgamate il tutto. Rivestite la placca con la carta forno. Prelevate dall'impasto palline grandi quanto una moneta da 2 euro, schiacciatele leggermente e affondatevi gli Smarties. Posizionatele sulla teglia ben distanziate perchè in cottura si allargano molto, come potete notare dalla foto. Cuocete in forno caldo a 180° per circa 10 minuti. Come tutti i cookies si rassodano fuori dal forno, quindi lasciateli raffreddare un po' prima di toglierli dalla placca.




Note e consigli:
  • Confermo quanto dice Anna: sono croccantissimi!
  • Si conservano tranquillamente una settimana al riparo dall'umidità.

lunedì 26 aprile 2010

Signore e signori: Torta di compleanno!

Perdonate l'enfasi, ma portare a termine questa torta mi ha dato molta soddisfazione. Certo rispetto ad alcuni capolavori delle pasticciere che circolano nella blogosfera, questa non è niente di che, ma, come si dice, ogni scarrafone è bello a mamma sua.
L'idea me l'ha data il diretto interessato, mio figlio. In famiglia lo chiamiamo da un po' di tempo "palazzinaro" perchè è fissato con le case, le costruisce, le disegna, le crea persino con i biscotti durante la colazione. Quando gli ho chiesto come voleva la sua torta di compleanno, mi ha risposto: "A forma di casa!" E casa sia! Anzi villaggio, una sorta di Milano2 ;-)
L'interno era composto da torta margherita al cacao, farcita da crema bianca senza uova e gocce di cioccolato e ricoperta dalla stessa crema ma senza l'aggiunta della panna. Le casette sono interamente di pasta frolla, tranne una che ha il tetto di wafer.
PER LA TORTA

TORTA MARGHERITA AL CACAO

Ingredienti per uno stampo da 24 cm di diametro:
5 tuorli
5 albumi
200 g di zucchero
120 g di farina
50 g di fecola
45 g di cacao amaro
190 g di burro morbido
1/2 bustina di lievito

Montate gli albumi a neve con un pizzico di sale e metterli da parte. Lavorate a crema il burro e lo zucchero, di seguito aggiungete i tuorli uno alla volta. A questo punto aggiungete farina, fecola, lievito e cacao setacciati. Quando il composto sarà ben amalgamato, incorporate gli albumi montati a neve mescolando dal basso verso l'alto. Versate nella teglia ben imburrata e cuocete in forno caldo a 180 ° per circa mezz'ora.

Fonte: cookaround
Note e consigli:
  • Per montare perfettamente gli albumi le uova devono essere a temperatura ambiente. Inoltre io sgrasso, strofinandole con mezzo limone, sia ciotola che fruste.
  • E' una torta magnifica senza farciture: io l'ho cotta anche negli stampini da muffin per la merenda di mio figlio.
  • Forse non è la base più adatta per le torte di grandi dimensioni perchè non è elastica come un pan di Spagna: è un po' sbriciolosa. Io avrei sicuramente dovuto aumentare le dosi (ho fatto due torte da una dose e mezza) per non avere difficoltà nel taglio.
CREMA BIANCA SENZA UOVA

Ingredienti:
100 g di farina
100 g di maizena
340 g di zucchero
1 litro di latte
200 ml di panna montata non zuccherata
vaniglia

Io l'ho preparata con il Bimby, mettendo tutti gli ingredienti (tranne la panna) nel boccale e cuocendo 8 minuti ad 80° vel. 4. A parte montate la panna che avrete tenuto 5 minuti in freezer. Quando la crema sarà raffreddata, unite la panna montata mewscolando dall'alto verso il basso.

Fonte: i dolci di Chiara con mie variazioni

Note e consigli:
  • Siccome nella ricetta originale si raccomandava di farla riposare per farle acquisire sapore, io la crema senza panna l'ho fatta 2 giorni prima in duplice dose. La mattina della festa ho frullato la crema, ho montato una dose di panna, ho diviso in due la crema e l'ho aggiunta ad una parte completando con le gocce di cioccolato. Come già detto la dose senza panna l'ho usata per ricoprire la torta.
PER LE CASETTE
PASTA PER BISCOTTI CUT-OUT

Ingredienti:
300 g di farina
180 g di burro freddo
70 g di zucchero
un uovo
un pizzico di sale
polvere d'arancia
Procedete come per una qualsiasi frolla e fatela riposare in frigo. Stendetela a 5 mm di spessore e ritagliate i biscotti nella forma desiderata. Cuocete in forno a 180 ° per 10 minuti circa.
Fonte: Paola Lazzari - cucinait
Note e consigli:
  • A mio figlio questa frolla è piaciuta perchè poco dolce.
  • Come tutte le frolle resiste bene nel tempo al riparo dall'umidità.
GLASSA REALE IN 5 MINUTI

Ingredienti:
500 g di zucchero a velo
2 albumi
5 gocce di limone

Mettete in una ciotola gli albumi e amalgamateli perfettamente a metà peso dello zucchero con un cucchiaio di legno. Aggiungete le gocce di limone e mescolate, aggiungete altri 125 g di zucchero e amalgamate, aggiungete gli ultimi 125 g e mescolate energicamente. Ecco fatto.
Fonte: cookaround
Note e consigli:
  • Questa glassa tiene benissimo e asciuga in fretta. Perfetta sia per decorare che per realizzare oggetti in 3d.

martedì 13 aprile 2010

Dlin Dlon - Comunicazione di servizio

Fra le cose che non sopporto ci sono le ricette sbagliate. Vi sarà capitato sicuramente di fare flop in cucina: spesso la causa è la nostra poca cura nell'eseguire la ricetta, ma molto più spesso la ricetta è sbagliata. Ed in questo secondo caso c'è poco da fare.
Grazie alla segnalazione di una lettrice e al mio solitario neurone (toc toc, c'è nessuno?) che finalmente si è attivato, vi riporto di seguito i tre link alle ricette corrette:




Chiedo scusa a tutti coloro che le hanno realizzate (e mi hanno mandata a stendere!) o le hanno solo copiate.

lunedì 12 aprile 2010

Crostata ricotta e pesto

Se la primavera, almeno a Torino, si decidesse ad arrivare, sarebbe una torta salata perfetta per un picnic.

Ingredienti per 6 persone:
un rotolo di pasta brisè confezionata
250 g di ricotta
3 uova
100 g di pesto
150 g di pomodorini
40 g di parmigiano grattugiato
sale e pepe

Foderate con la pasta brisè uno stampo da 24 cm, ripiegando i bordi su se stessi a formare un cordoncino. Punzecchiate il fondo e cuocetela in bianco a 180° per 5 minuti. Nel frattempo preparate il ripieno lavorando a crema la ricotta; incorporatevi il pesto, il formaggio, le uova sale e pepe. Togliete il guscio di pasta dal forno, versate il composto di ricotta, sistematevi i pomodorini tagliati a metà, facendoli affondare leggermente e infornate nuovamente per un quarto d'ora. Servitela tiepida o a temperatura ambiente.

Fonte: dal forum di cucinait anno 2003

Note e consigli:
  • Una volta ho aumentato la dose di ricotta per terminare ciò che avevo in frigo. Be', non fatelo, rispettate le dosi.
  • Naturalmente sarebbe meglio che la brisè fosse fatta in casa, ma non prescindo sul pesto che deve essere fatto in casa; perchè ad oggi non ho trovato un pesto degno di questo nome industriale. Se conoscete del buon pesto industriale facilmente reperibile sono tutta orecchi.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails