mercoledì 2 dicembre 2009

La Raclette dei tempi che furono e... cake salato yogurt e cipolle

Quando ero giovane e forte, invitavo spesso gli amici a cena. Quando i nostri amici erano giovani e forti, ci invitavano spesso a cena. Oggi i capelli sono caduti (vero marito?), la cellulite si è impadronita delle cosce (evitare commenti, grazie!), il metabolismo è rallentato dall'età, il tempo non basta mai, la spensieratezza di quei giorni non c'è più. Cosa rimane, direte voi?
Sicuramente il piacere della buona tavola, della convivialità e ... la Raclette.
Io sono terrona e, fino a 10 anni fa, non sapevo nemmeno dove abitasse la Raclette! Se anche voi ignorate, leggete qui! Se non ne avete voglia, pensate al nonno di Heidi che, nel suo rifugio montano, fa sciogliere il formaggio sul fuoco tutte le sante sere e capirete di che sto parlando.
Per fortuna non c'è bisogno di accendere un fuoco in casa, basta acquistare un elettrodomestico che permette appunto di fondere il formaggio Raclette. Ieri sera ho servito le immancabili patate lesse, cipolline sott'aceto e cetriolini in agrodolce (ottimi quelli giganti del Lidl), affettati misti (coppa, salame cotto, spianata piccante della Sila, prosciutto cotto alla griglia, speck), accompagnando il tutto con Barbera vivace, grissini alle noci e
CAKE SALATO YOGURT E CIPOLLE

Ingredienti per uno stampo da plum cake lungo 24 cm:
1 vasetto di yogurt bianco intero
3 uova intere
3 vasetti di farina
3 cipolle fatte appassire in padella con un filo d'olio
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 vasetto di olio di semi
1 bustina di lievito chimico
50 g di emmenthaler a cubetti (mia aggiunta)
sale e pepe

Mescolate uova e yogurt, aggiungete la farina, il lievito, il formaggio. Salate e pepate. Infine aggiungete le cipolle ormai fredde e l'emmenthaler. Versate nello stampo imburrato e infarinato e cuocete a 180 ° per circa quaranta minuti.

Fonte: coquinaria

Note e consigli:

  • La prima volta che l'ho fatto mi è piaciuto meno di ieri sera. Ragionandoci su ho capito il perchè: avevo usato uno stampo tondo, ma soprattutto avevo frullato impasto e cipolle. Il risultato era indubbiamente più pesante. Aggiungere inoltre il formaggio a cubetti, che vagava desolato nel frigo, gli ha dato un tocco in più.
  • Imburrate bene lo stampo altrimenti non si sformerà bene.
  • Verificate la cottura verso la fine infilzando il cake con uno spaghetto (crudo!) o con uno spiedino di legno: deve uscire pulito. Fate raffreddare prima di sformarlo.
  • E' un'ottima ricetta per un buffet, quindi per Capodanno va benissimo! Ma può accompagnare, secondo me, anche un secondo di carne a Natale magari cotto in stampini monoporzione di alluminio.

3 commenti:

  1. sono solo le 18e53, mancano diverse ore alla cena e noi due stiamo già sbavando come i poveri cani di Pavlov.
    La prossima cena con i ns amici sarà a tema: Heidi, il nonno e le caprette che ti fanno ciao da Sansanello. E l'ispiratrice sarai stata tu!!
    Gli orfanelli di X Factor

    RispondiElimina
  2. Ciao frato! Mi sono accorta di avere l'orario dei commenti sballato: va ben 9 ore indietro. Chissà come si corregge! Hai visto quante ricette vegetariane sto postando? Baci

    RispondiElimina
  3. Grande curiosità e successo del cake alle cipolle. A tavola ha sostenuto benissimo la concorrenza del calzone barese e della focaccia. Anche il timore che il gusto della cipolla fosse predominante e potesse essere troppo forte è stato fugato. Secondo me avrà lunga vita nel ns giro di amicizie.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails