lunedì 25 gennaio 2010

Pseudo frolla al miele

Obiettivo: cercare di uscire dal cul de sac dove mi trovo. Cercare la via di uscita non è semplice per nessuno. Quando si finice in un buco nero interiore, far sentire a se stessi che ci sei, che esisti nonostante tutto, richiede uno sforzo immane. Non credo che uscirne sarà rapido nè indolore, penso che sarà una conquista quotidiana: "riappropriazione debita" dei piccoli gesti. Forse se faccio passi da formica (ricordate il gioco che facevamo da bambini?) nessuno si accorge che mi sto muovendo, quindi là fuori mi lasceranno in pace.
Nel 2001 ho frequentato il mio primo e unico corso Bimby a Torino. La ricetta di questa pseudofrolla viene da lì, successivamente la pubblicai nel forum ufficiale della Vorwerk. Ieri ho persino inventato un possibile ripieno molto delicato per la crostata. Io ve lo segnalo, se vi fidate...

Ingredienti per una crostata da 24 cm di diametro:350 g di farina
100 g di burro
100 g di zucchero
un uovo
2 cucchiai di acqua
2 cucchiaini da té di miele
un cucchiaino da caffè di bicarbonato
Per il ripieno:
250 g di ricotta
un vasetto di yogurt bianco
50 g di zucchero
un uovo
2 cucchiai di farina
30 g di mandorle macinate
cannella a piacere
mandorle sfilettate tostate per la decorazione
Per la pseudofrolla: inserire tutti gli ingredienti nel boccale 30 secondi vel. 6. Non è necessario farla riposare in frigo. Per il ripieno: inserire tutti gli ingredienti nel boccale 30 secondi vel. 4. Stendere la pseudo frolla in uno stampo a cerniera imburrato, versarvi il ripieno e decorare con la classica griglia. Cospargere di mandorle sfilettate e infornare a 180 ° per 25 minuti.

Fonte: corso presentatrici Bimby
Note e consigli:
  • Considerate che con questa dose di pseudofrolla ve ne avanzerà un pochino: quindi potete sbizzarrirvi nella decorazione, oppure coprire interamente la crostata, oppure realizzare dei biscottini, oppure, come ho fatto io, mangiarla cruda ;-)
  • Non fate come ho fatto io: stendetela sottile, perchè lieviterà. Inoltre tostate prima le mandorle sfilettate, perchè altrimenti rimarranno anemiche come le mie.

5 commenti:

  1. ma l'ho copiata a te, allora!!!

    http://lacuocachecopia.blogspot.com/2009/03/pasta-similfrolla-con-miele.html

    ottima frolla, l'ho diffusa tra tutte le mie amiche :-D

    RispondiElimina
  2. e coraggio... prima o poi si esce da QUALSIASI tunnel... e anche dai cul-de-sac :-*

    baci

    RispondiElimina
  3. Ciao Anna, innanzitutto grazie per la pacca virtuale sulla spalla.
    Per quanto riguarda la ricetta... io l'ho a mia volta copiata e solo divulgata! D'altronde abbiamo entrambe chiarito subito che siamo cuoche che copiano! Baci anche a te!

    RispondiElimina
  4. Splendida ricetta!!! Complimenti!!!
    Tieni duro, solo con piccoli passi si coprono le grandi distanze!!!! Un grande abbraccio!!!

    RispondiElimina
  5. Grazie anche a te, Colombina, per il sostegno!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails