mercoledì 27 gennaio 2010

Finocchi al capuliato


Ecco la mia prima ricetta con ingrediente misterioso: il capuliato! Ho già scritto che il mio concubino è siciliano. Nella sua zona, la punta più a sud d'Italia, si usa fare il capuliato di pomodori secchi. Capuliato dovrebbe significare tritato; si prepara infatti tritando pomodori secchi, basilico, poco peperoncino fresco e olio extravergine. Il segreto sta nell'usare il tritacarne in maniera che non venga una poltiglia. Si conserva molto a lungo in frigorifero.

Da quando l'ho scoperto, gli spaghetti con il capuliato e la muddica atturrata sono i miei preferiti, ma questa è un'altra ricetta ;-)


Ingredienti:
Finocchi

pane grattugiato

capuliato

olio

Lessare i finocchi a spicchi. Scolarli e sitemarli in una pirofila, cospargendoli di pane grattugiato, un cucchiaio abbondante di capuliato e un filo d'olio. Far gratinare in forno.

Fonte: ricetta della mia amica M.

Note e consigli:

  • In mancanza di capuliato, potete tritare con il coltello i pomodori secchi, ma assolutamente non usate il mixer.
  • Ho cominciato a mangiare finocchi cotti solo 2 mesi fa, mentre ne mangiavo tantissimi crudi. Se anche voi non siete amanti di questo ortaggio cotto, fatevi tentare.

2 commenti:

  1. ho sentito parlare del capuliato ma mai assaggiato!
    ottima ricetta direi, complimenti!

    RispondiElimina
  2. Grazie Betty! Buona giornata!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails